Garante regionale dei diritti della persona
del Veneto
Attività di promozione, protezione e pubblica tutela dei minori di età

Progetto N.A.Ve. (Network Antitratta VEneto)

N.A.Ve. (acronimo di Network Antitratta VEneto) è un progetto a valenza territoriale finalizzato a implementare e consolidare un sistema unico e integrato di emersione e assistenza alle vittime di tratta e/o grave sfruttamento.

Il progetto è stato attivato ai sensi del D.P.C.M. 16 maggio 2016 “Definizione del Programma unico di emersione, assistenza ed integrazione sociale a favore dei cittadini e degli stranieri di cui al c. 6 bis art. 18 d. lgs. 286/1998, vittime dei reati previsti dagli artt. 600 e 601 del codice penale, o che versano nelle ipotesi di cui al comma 1 dello stesso articolo 18”.

Partnership.
Il progetto, nella sua valenza territoriale, vede come ente capofila il Comune di Venezia e la Regione del Veneto – Assessorato ai servizi sociali, sede della cabina di regia del partenariato progettuale e operativo tra enti locali, aziende sanitarie, autorità giudiziaria, forze di polizia, direzioni del lavoro, università, organizzazioni non governative.
Il Garante dei diritti della persona del Veneto ha aderito alla seconda fase di sviluppo del progetto e vi partecipa con un ruolo orientato alla tutela e all’integrazione sociale dei minori vittime di tratta. 

Le azioni del progetto.
Il Progetto prevede azioni di contrasto, di emersione e di identificazione delle potenziali vittime di tratta e grave sfruttamento e la realizzazione dei programmi di assistenza e inclusione sociale.

Durata del progetto.
La durata della seconda fase del progetto è prevista in mesi 15, a partire dal 1 dicembre 2017.
Il progetto ha avuto una prima fase di realizzazione tra il 01/09/2016 il il 30/11/2017.

Sito web del progetto.
http://www.progettonave.it   

Condividi su: