Garante regionale dei diritti della persona
del Veneto
Attività di promozione, protezione e pubblica tutela dei minori di età

Eventi

Documenti:
  • Le novità introdotte nel D.L. 130/2020 e l’impatto sulle prassi nel sistema di tutela dei MSNA (pdf, 212 kb)  
    19 gennaio 2021 - Seminario di aggiornamento on line per operatori dei servizi delle aziende socio sanitarie, dei comuni, del privato sociale e per tutori legali volontari del Veneto. Evento realizzato all'interno del progetto FAMI 2020 per la tutela dei MSNA, promosso dall'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza in partenariato con CNCA, Avvocati di strada, Associazione don Calabria e con la collaborazione territoriale del Garante dei diritti della persona del Veneto.
  • Minori e tutela tra norme, prassi e risorse nel territorio - CORSO DI AGGIORNAMENTO PER OPERATORI DEL SOCIALE (CORSO FAMI 2020, VENETO)  
    Settembre - novembre 2020. Ciclo di incontri di aggiornamento on line per operatori dei servizi delle aziende socio sanitarie, dei comuni e del privato sociale, per un aggiornamento e approfondimento in tema di tutela dei minori di età, anche msna. Iniziativa facente parte del progetto nazionale per il monitoraggio della tutela legale volontaria per i minori stranieri non accompagnati, gestito dall’AGIA in attuazione dell'art. 11 legge n. 47/2017,finanziato con fondo FAMI gestito dal Ministero dell'Interno. Partners del progetto a livello nazionale: CNCA, Associazione Avvocato di strada, Istituto Don Calabria. Il Garante dei diritti della persona del Veneto è punto di progettazione e coordinamento interistituzionale per l'attuazione delle attività di interesse territoriale.
  • La garanzia dei legami affettivi: un diritto dei bambini. Affido e adozione alla luce delle modifiche della legge n. 184/1983 (pdf, 238 kb)  
    15 dicembre 2016. Padova, Centro culturale Altinate San Gaetano. Il convegno, promosso e organizzato dal Garante dei diritti della persona del Veneto, si propone di affrontare il tema della garanzia dei legami affettivi in situazioni complesse come l’adozione e l’affidamento familiare, alla luce delle più recenti modifiche legislative intervenute sulla legge 184/1983; modifiche rispetto alle quali, per quanti operano professionalmente in tali contesti, sorgono interrogativi sui significati delle nuove prospettive dell’affido, sui contenuti e sugli obiettivi della formazione, della valutazione e del sostegno da garantire alle nuove famiglie affidatarie/adottive, nell’interesse dei minori stessi.
Condividi su: