Garante regionale dei diritti della persona
del Veneto
Attività di promozione, protezione e pubblica tutela dei minori di età
Corso on line sulla tutela dei minori di età: quarto incontro

Il tutore e le funzioni che è chiamato a svolgere rappresentano il tema a cui è stato dedicato il quarto seminario del corso "Minori e tutela tra norme, prassi e risorse nel territorio", che si è tenuto lunedì 2 novembre u.s., sempre in modalità on line.

Le relazioni di approfondimento, curate dal professor Paolo De Stefani, docente dell'Università di Padova, e dalla dott.ssa Lorella Ciampalini, psicologa psicoterapeuta dell'Azienda ulss 3 serenissima, hanno offerto una ricognizione di quali siano le funzioni del tutore di un minore di età, ma soprattutto hanno permesso di cogliere la dimensione di senso dell'agire del tutore attraverso due distinte chiavi interpretative: quella giuridico-normativa e quella sociale.
Ne è emerso, così, un tutore volontario "quale necessario catalizzatore e interprete dei bisogni e dei diritti del bambino e dell’adolescente, in particolare dei diritti di ascolto e protezione nei riguardi sia dell’apparato istituzionale e giuridico dello stato, sia del sistema dei servizi educativi e sociosanitari che fanno capo agli enti territoriali" (P. De Stefani) e che, nel "preservare l’interesse prevalente e primario del minore, è chiamato ad un esercizio del ruolo che comporta l’ingresso in una rete di relazioni e di collaborazioni molto articolata, fatta di diverse competenze, di diversi vertici di osservazione, dove l’equipe è lo strumento più adeguato e la modalità di lavoro è quella di rete" (L. Ciampalini).

Alle relazioni in plenaria sono seguiti i lavori di gruppo, in cui le esperienze dei partecipanti al corso hanno avuto voce e trovato occasione di confronto.




« Torna all'elenco News
Condividi su: