Garante regionale dei diritti della persona
del Veneto
Attività di promozione, protezione e pubblica tutela dei minori di età
Convegno: La garanzia dei legami affettivi: un diritto dei bambini. Affido e adozione alla luce delle modifiche della legge n. 184/1983 - Padova, 15 dicembre 2016

La garanzia dei legami affettivi: un diritto dei bambini. Affido e adozione alla luce delle modifiche della legge n. 184/1983”: è questo il tema del convegno promosso e organizzato dal Garante dei diritti della persona del Veneto che si terrà giovedì 15 dicembre 2016 a Padova, presso l'Auditorium del Centro culturale Altinate-San Gaetano.

Il tema della garanzia dei legami affettivi in situazioni complesse come l’adozione e l’affidamento familiare riveste, infatti, una fondamentale importanza nei processi di crescita di bambini e ragazzi, già provati da separazioni difficili e talvolta traumatiche.

I cambiamenti culturali sulla concezione dei legami familiari e sulla continuità degli affetti che si sono sviluppati e strutturati in questi anni, hanno prodotto una modifica della legge 4 maggio 1983, n. 184 (Diritto del minore ad una famiglia) ad opera della recente legge 19 ottobre 2015, n. 173 in tema di diritto alla continuità affettiva dei bambini e delle bambine in affido familiare.
Una modifica questa che non può non interrogare i Servizi sui significati delle nuove prospettive dell’affido, sui contenuti e sugli obiettivi della formazione, della valutazione e del sostegno da garantire a queste nuove famiglie affidatarie/adottive, nell’interesse dei minori stessi.
Da qui il convegno La garanzia dei legami affettivi: un diritto dei bambini. Affido e adozione alla luce delle modifiche della legge n. 184/1983", promosso dal Garante dei diritti della persona del Veneto.

Attraverso il contributo dei diversi relatori, verrà sviluppata una riflessione sul tema, a partire da diversi orizzonti di pensiero - medico, psicologico, sociale, giuridico – e individuati i dispositivi necessari per cogliere i bisogni affettivi più profondi dei bambini e dei ragazzi che sperimentano la separazione dalla propria famiglia e la costruzione di nuovi legami di tipo familiare. Il tutto in vista delle ricadute operative e dei conseguenti “nuovi” percorsi formativi che sinergicamente dovranno essere delineati, sia per sostenere gli operatori nel loro lavoro sia per accompagnare quanti, nella nostra regione, si rendono disponibili all’affido e/o all’adozione di bambini e bambine, ragazzi e ragazze.

Programma del convegno.

8.00 Registrazione dei partecipanti
8.30 Introduzione ai lavori. Saluti delle Autorità

9.00 Apertura dei lavori e introduzione al tema
Mirella Gallinaro, Garante dei diritti della persona del Veneto

9.30 Continuità degli affetti nell’adozione e nell’affido: nuovi orizzonti
Livia Saviane Kaneklin, Psicologa psicoterapeuta 

10.15 Affidamento familiare e adozione tra modifiche legislative e giurisprudenza creativa
Ferruccio Tommaseo, Professore fuori ruolo di diritto proc. civile, Università di Verona

11.00 Affidamento familiare e adozione. Cosa è cambiato con la nuova riforma della legge n. 184/1983: criticità e prospettive
Silvano Zaramella, Giudice onorario presso il Tribunale per i minorenni di Venezia

11.45 Dibattito

Coordina: Fiorenza Milano, Ufficio Garante diritti della persona, area minori – Psicoterapeuta

12.00 Buffet

12.45 Affido e adozione: implicazioni psicologiche, sociali e operative con l’introduzione della legge n. 173/2015
Maria Cristina Mambelli, Responsabile UOC infanzia adolescenza famiglia Ulss 12 veneziana - Neuropsichiatra infantile

13.30 Nuove prospettive nell’organizzazione dei servizi socio-sanitari della Regione Veneto, per una moderna ed effettiva garanzia del diritto alla continuità degli affetti dei minori d’età
Antonella Pinzauti, Direttore Direzione Servizi sociali della Regione Veneto

14.15 Dibattito

14.45 Conclusioni

Coordina: Claudia Arnosti, Ufficio Garante diritti della persona, area minori – Assistente sociale

15.15 Chiusura dei lavori e compilazione questionario ECM
15.45 Consegna modulo ECM

Iscrizioni e partecipazione.

Per partecipare al convegno è necessaria l'iscrizione, da effettuarsi esclusivamente on-line all’indirizzo web:
http://arzana.onlinecongress.it/ConferenzaMinori2016

Le iscrizioni verranno accolte nei limiti dei posti disponibili.

Riferimenti:

L'evento è stato accreditato ai fini della formazione professionale per:

  • gli assistenti sociali (L'Ordine degli Assistenti Sociali della regione Veneto ha accreditato l'evento n. 6 crediti formativi);
  • le discipline medico-sanitarie. (Il Provider Motus Animi sas, sulla base delle normative vigenti, ha assegnato all’evento n. 3 Crediti Formativi ECM. Discipline accreditate: Logopedista; Psicologo, Psicoterapia; Psicologia; Neuropsichiatria Infantile; Psichiatria; Pediatria; Pediatri di libera scelta; Assistente Sanitario; Infermiere Pediatrico; Infermiere; Educatore Professionale);
  • avvocati (L'Ordine degli Avvocati di Padova ha attribuito all'evento n. 3 crediti formativi).

*****
Risorse.


 Programma convegno  Locandina convegno

« Torna all'elenco News
Condividi su: